I fasoi embragadi, una sinfonia di sapori con fagioli borlotti e lucanica

Fasoi embragadi (Ph. Mirko Ropelato)

I fasoi embragadi (fagioli imbragati) sono un piatto molto saporito che si può gustare da solo con un buon pezzo di pane o come contorno, per esempio di una polenta fumante. I fagioli sono embragadi perché avvolti (imbragati, appunto) nel brò brusà.

Ingredienti (per 6 persone)

  • 500 g di fagioli borlotti secchi (ottima la varietà di Lamon)
  • 2 foglie di alloro
  • 1 spicchio d’aglio
  • 20 g di burro
  • 20 g di farina bianca
  • 300 g di lucanica fresca
  • Sale e pepe

Preparazione

Mettete i fagioli borlotti secchi a bagno in acqua fredda per 12 ore circa.

Dopo l’ammollo, sciacquate i fagioli e metteteli in una pentola. Coprite a filo con acqua fredda, aggiungete l’alloro e lo spicchio d’aglio spellato. Portate lentamente a ebollizione. Mano mano che l’acqua evapora aggiungete altra acqua bollente in modo che i fagioli siano sempre coperti a filo. A fine cottura (un’ora circa) aggiustate di sale e di pepe.

Mentre i fagioli cuociono preparate il classico brò brusà (brodo bruciato). Fate sciogliere il burro e aggiungete la farina amalgamando fino a ottenere una crema brunastra. Aggiungete poco alla volta 1,5 l di acqua bollente salata e cuocete per 15 minuti circa mescolando di frequente. Il risultato finale sarà una composto denso: il brò brusà, appunto.

Versate il brò brusà nella pentola con i fagioli scolati. Aggiungete la lucanica fresca intera punzecchiata con una forchetta e cuocete a fuoco lento per un’altra ora, mescolando bene.

Prima di servire, eliminate l’aglio, spellate e tagliate la lucanica in fette grosse. A piacere, decorate con foglie d’alloro.

Abbinamento consigliato

Trentino Merlot.

 


Ti è piaciuta questa ricetta? Condividila sui tuoi social preferiti.

Foto copertina
Fasoi embragadi
Ph. Mirko Ropelato

Post collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi post

Digita una parola chiave e premi invio per iniziare la ricerca nel blog.