Esistono tantissime varianti di canederli che quasi non si contano: con lo speck, con gli spinaci, con i formaggi, con le barbabietole, con i funghi… esistono anche i canederli dolci. In questa ricetta dello chef Walter Miori rimaniamo sul classico canederlo salato, preparato con il Puzzone di Moena e la verza e accompagnato con una salsa di burro fuso aromatizzata con il tartufo nero.

Lo zelten trentino è un pane dolce di frutta secca e candita. Il nome “zelten” deriva (anche se su questo aspetto ci sono pareri discordanti) dal tedesco selten (“raramente”), a indicare l’occasionalità della sua preparazione che avviene per lo più nel periodo natalizio. La ricetta dello zelten trentino era già nota nel 1700. Nella biblioteca comunale di Rovereto è conservato un manoscritto dell’epoca che riporta la ricetta di un dolce di frutta secca molto simile allo zelten, chiamato “celteno”. Tramandata di generazione in generazione, la ricetta dello zelten ha in ogni

1 2 Pagina 1 di 2

Ultimi post

Digita una parola chiave e premi invio per iniziare la ricerca nel blog.